È una novità assoluta, introdotta di recente da Gino Sorbillo nel programma televisivo “La prova del cuoco” su Raiuno. È la cotoletta di pizza, riproposta in esclusiva nelle pizzerie Pizzaingrammi solo di mercoledì, rigorosamente secondo la ricetta originale. Nella puntata andata in onda nel novembre 2019, l’artista pizzaiolo ha mostrato tutte i passaggi da seguire per preparare correttamente questa originale variante del nostro piatto preferito. Scopriamo allora, ricetta e preparazione della cotoletta di pizza seguendo alla lettera i preziosi consigli che ci ha regalato il maestro napoletano.  

Come preparare la cotoletta di pizza

Ingredienti di qualità e una preparazione semplice, ma rigorosa: condividiamo la stessa filosofia di Gino Sorbillo, evidente anche nella cotoletta di pizza. Proviamo a prepararla insieme?

Ingredienti

Per l’impasto: • 750 g farina tipo 0 biologica. • 500 ml acqua. • 25 g sale fino. • 1 g lievito fresco. Per la farcitura: • 1 scarola riccia. • 1 limone. • 1 uovo. • 1 salamino aromatizzato agli agrumi. • 100 g pesto di olive taggiasche. • 100 g nocciole. • 100 g burrata. • Q.B. pangrattato, olio evo, sale.

Cotoletta di pizza: i consigli di Lello Testa e Enzo Marmo

Sembra banale, ma non lo è affatto: per un’ottima cotoletta di pizza, è fondamentale assicurarsi che la frittura sia eccellente in ogni fase. I maestri pizzaioli di Pizzaingrammi ci svelano i loro segreti:
Lello Testa (Quarto) e Enzo Marmo (Pozzuoli)
1. La temperatura di frittura dev’essere monitorata costantemente. 2. Per essere sicuri che la temperatura è quella giusta, è sufficiente calare un piccolo pezzo di impasto nell’olio: quando risale a galla e comincia a crepitare, significa che è pronto. 3. Quando viene calata nell’olio la pizza, è consigliabile alzare la fiamma in reazione al calo di temperatura dovuto all’inserimento di un alimento freddo. 4. Dopo un minuto circa, è possibile abbassare la fiamma all’intensità che aveva in precedenza.

Ma come si prepara la cotoletta di pizza?

Preparazione
1. Per preparare l’impasto, iniziamo a squagliare il lievito fresco di birra nell’acqua. 2. Versiamo una porzione della farina, avendo cura di mischiare energicamente con l’aiuto di un mestolo. 3. Aggiungiamo il sale e l’altra parte di farina, continuando a impastare per una quindicina di minuti finché l’impasto è poco appiccicoso alle pareti del contenitore. 4. Dividiamo l’impasto in palline da circa 150 g e le lasciamo lievitare per 8 ore a temperatura ambiente, coperte. 5. Dopo aver pulito la scarola riccia, la condiamo con olio Evo, succo di limone e sale. 6. Con pochi movimenti stendiamo le palline per modellare dischetti sottili. 7. Esattamente come facciamo nella preparazione della cotoletta classica, giriamo i dischetti nell’uovo sbattuto e nel pangrattato. 8. È il momento di friggere la pizza in olio a 190°, facendola dorare su entrambi i lati. 9. Dopo averla scolata, condiamo la pizza con la scarola riccia condita, piccoli dadi di salame aromatizzato agli agrumi, granella di nocciole, pesto di olive taggiasche e burrata sfilacciata. Per chi lo gradisce, possiamo terminare con una nota agrumata aggiungendo la scorza grattugiata dell’arancia.   Allora, com’è venuta la tua cotoletta di pizza? Se vuoi assaggiarne una preparata a regola d’arte, ti aspettiamo tutti i mercoledì nelle pizzerie Pizzaingrammi di Pozzuoli e di Quarto.