Il Capocollo di Norcia è uno degli ingredienti top di ‘Fior di Canapa’, la pizza contemporanea dal sapore rustico e delicato.

Questa non è l’unica specialità rinomata per i suoi contrasti, ottenuti dall’accostamento riuscito di ingredienti dal gusto intenso e corposo – come quello del Capocollo di Norcia – con altri ingredienti più freschi e delicati

Ecco perché la pizza col Capocollo piace così tanto

Proprio per questi suoi contrasti di sapore, Fior di Canapa è una delle pizze più apprezzate del menù contemporaneo, perché riesce a trovare un equilibrio perfetto tra il gusto deciso del Capocollo e la dolcezza dei pomodorini gialli del Vesuvio e del Fiordilatte di Napoli.

Senza dimenticare gli altri ingredienti: canapaccio, olio Evo “Nobilis” e la nota di freschezza aggiunta dal basilico.

Cos’è il Capocollo e dove viene prodotto?

Il capocollo viene ricavato dal collo di suino e parte della spalla, e lavorato poi con spezie ed erbe per esaltarne il gusto: sale, pepe, finocchio, vino, aglio… con prevalenza dell’uno o dell’altro a seconda delle zone di produzione. 

Nella zona di Norcia, per il condimento si usano i fiori di finocchio. 

La stagionatura è l’ultima fase della lavorazione del capocollo, quella che gli conferisce tutto il sapore che conserva una volta pronto per la degustazione.

Norcia è la località più famosa per la produzione del capocollo. Già solo passeggiando tra i vicoli suggestivi del piccolo borgo umbro, puoi sentire nell’aria il profumo dei salumi tipici di maiale e cinghiale, il prosciutto crudo (IGP) insieme a quello dei formaggi stagionati.

E a proposito di formaggi... il Capocollo di Norcia è un salume che si abbina meravigliosamente ai formaggi freschi a pasta morbida e semidura, proprio come il Fiordilatte di Napoli

Ecco perché l’abbiamo scelto come ingrediente top della pizza Fior di Canapa.

Non l’hai ancora assaggiata? Vieni a provarla per scoprire la sua particolarità.